Vivere con un micropene

Se la lunghezza del pene è inferiore a 7,5 cm, è considerato un micropene..

Si ritiene che la dimensione media del pene sia di 11,5 cm Se la lunghezza del pene non supera i 7,5 cm, allora è considerato un micropene. Esistono due tipi di micropene: un pene nascosto, indistinguibile sotto i tessuti dello scroto e della regione pubica (è difficile capire esattamente dove finisce lo scroto e inizia il pene, anche se in questo caso è di dimensioni normali), o il pene di vela , in cui inizia la pelle dello scroto dove il frenulo.

Questa anomalia, congenita o acquisita, è presente solo nello 0.6% degli uomini. I forum sono pieni di lamentele da parte di uomini che hanno un pene di dimensioni normali, non importa come pensano che sia. E gli uomini eterosessuali con veri micropeni vivono sull’orlo della disperazione. Questa è la paura del primo sesso, la paura delle relazioni e dell’intimità in generale. Questa è bassa autostima e risentimento contro le donne, questi sono tentativi di correggere la situazione con l’aiuto di pompe, pillole costose o interventi chirurgici, il più delle volte senza successo.

Ecco una traduzione della storia di un insegnante di 51 anni del Regno Unito che ha vissuto con un micropene per tutta la vita. La lunghezza del pene di quest’uomo è di 5 cm nello stato normale e 7,5 nello stato eretto..

Ho capito per la prima volta che il mio pene è più piccolo della media a 12 anni

Quando avevo nove anni, i miei genitori divorziarono. Ero grasso perché mio padre non cucinava quasi mai, dovevo mangiare solo fast food. Inoltre, era la pubertà e qualsiasi cosa poteva mettermi in imbarazzo. Una volta, prima di una lezione di educazione fisica, io ei miei compagni eravamo negli spogliatoi, ed è stato allora che ho capito quanto ero diverso da loro. E inoltre, mi vergognavo del mio stesso corpo, perché ero grasso. Sia i bambini che gli insegnanti mi hanno preso in giro. Quest’ultimo, ovviamente, non sapeva nulla del mio pene, ma i bambini hanno camminato alla grande su questo. Ed ero così grasso che non riuscivo nemmeno a vederlo.

Il tempo passò. Ho compiuto 14 anni e questo punto ho iniziato a soffrire di anoressia. Penso di aver smesso di mangiare perché tutti mi stavano facendo il prepotente. E improvvisamente ho iniziato a diventare molto rapidamente, sono diventato alto e magro, i miei peli pubici sono ricresciuti. Era già meglio, perché hanno smesso di prendermi in giro. Ero amico di molti, ma sono rimasto vergine fino a 23 anni.

La prima esperienza sessuale mi ha causato un grave trauma morale

Avevo 21 anni, era a una festa. Sono una persona socievole e mi piacciono questi eventi. C’erano molte persone, ho incontrato una ragazza affascinante. La conversazione ci è piaciuta e poi mi ha invitato ad andare in camera da letto. A me non è mai successo. Avevamo già bevuto un po ‘, ero rilassato e tranquillo e ho pensato: perché no?

Era così dolce che ho dimenticato perché no. Non poteva nascondere la sua delusione, perché non è successo niente. Non la biasimo, ancora non la biasimo. Non sono mai arrivato fino in fondo, inoltre era buio – non poteva vedere cosa avevo lì. Ha cercato di aiutarmi: ci siamo rotolati a lungo sul letto, ma non è venuto fuori niente. Non le ho mai detto allora che il mio pene era troppo piccolo. Ma ha fatto finta di essere troppo ubriaco e non capace di niente, quindi si è offerto di andare a tutti e ballare.

Ho perso la mia innocenza solo a 23 anni

Ci sono voluti circa due anni prima di tornare a letto con una donna. Ero al college e c’erano molte belle ragazze in giro, ma mi odiavo troppo solo per pensare al sesso. E poi mi sono laureata, ho trovato un lavoro e ho incontrato una ragazza che sembrava creata apposta per me. È diventata la mia prima. Avevo 23 anni.

È stato fantastico, anche se imbarazzante. Molto meglio della prima volta perché questa ragazza era abbastanza esperta e sapeva cosa fare con me. Era dolce e gentile, abbiamo riso del mio pene insieme, molto bonariamente. Le piaceva persino che fosse così piccolo. Se non fosse stato per lei, probabilmente sarei ancora vergine. Ci siamo conosciuti per quasi un anno, ma poi ha perso interesse per me. Aveva molti altri fidanzati e finì per diventare lesbica.
Poi c’erano altre relazioni, anche con uomini.

Ho pensato che forse avrei dovuto diventare omosessuale. Ma non è così semplice: o sei gay o non lo sei. È impossibile costringerti a diventarlo. Però ho dormito con alcuni ragazzi. Ma gli uomini mi facevano sentire molto peggio delle donne. Mi hanno chiamato “micro guy”.
Adesso non ho nessuno, perché a causa del micropene mi odio

Sono solo. Ho avuto molte relazioni, ma si sono interrotte tutte. Quando ho una ragazza, voglio sempre il meglio per lei. Le auguro felicità, e se trova qualcuno migliore di me, sono contento. Il consiglio persino di cercare una persona del genere. La mia ultima ragazza non poteva sopportare il mio disgusto per me stesso a causa delle mie condizioni fisiche..

Il pene non era l’unico da incolpare della morte di tutte le mie relazioni: c’era sempre qualcos’altro. Ad esempio, non credo in me stesso. Se fossi una donna, di certo non vorrei uscire con un ragazzo come me. Non sono davvero patetico; è a causa del pene che mi sento così. Crescendo, c’erano tutti questi macho intorno a me che si aspettavano che un uomo fosse un uomo – capiamo tutti cosa significa. Forse sono troppo drammatico, forse il mio piccolo pene è solo una scusa, ma in realtà sono solo un debole.

L’ultima volta che ho fatto sesso è stato nel febbraio 2013. Avevo sei donne in totale, non così tante, davvero?

Il sesso penetrante è molto difficile per me

Tutto il resto è fantastico: amo il sesso orale e manuale. Ma non riconosco giocattoli, cinghie o vibratori diversi. Mi piace baciare e toccare il mio partner, ma semplicemente non posso fare sesso normale – il mio pene non è abbastanza grande. Quando sono con una donna, capisco: fa solo finta di divertirsi. La mia ultima donna mi ha chiesto di smetterla perché non sentiva niente. Quindi che è vero, e ovviamente non è colpa sua, ma mia.
Peggio di tutto: bagni pubblici

Non c’è niente di peggio che andare in un bagno pubblico. Devo raddrizzare i vestiti e cercare di urinare a lungo, altrimenti mi sporcherò i pantaloni. Mi rado tutti i peli all’inguine perché mi ostacolano. Abbiamo molti di questi bagni da “gentiluomini” a Londra dove i ragazzi stanno in fila, cercando di non notare il pene dell’altro ragazzo. Immagina come ci si sente a tirare giù i pantaloni per non bagnarli, e poi provare anche ad allungare il mio pene. Quindi cerco sempre di trovare una cabina: è molto più sicuro per me fare pipì mentre sono seduto..

Metto sempre in guardia le donne su ciò che vedranno

Mi piacciono molto le donne, voglio l’intimità. Ma di solito mi dico: no! Quindi che alla fine non funzionerà. E se funziona, sarà di nuovo terribile: tutte queste scuse, rimpianti … Non c’è niente di peggio. Dopo un po ‘ti rendi conto che non sarai mai come gli altri. Vuoi che tutto sia naturale, ma questo non fa per te.
Di solito dico: “È improbabile che ti faccia una buona impressione, ma lo sono”..

Negli ultimi dieci anni mi sono innamorato molte volte. Questo mi sta uccidendo. Sicuramente molte ragazze si chiedevano perché mi stavo comportando in modo così strano. Arriviamo a un certo stadio della relazione, e poi restituisco, perché il passo successivo è il sesso, e non lo voglio. Sono più felice quando mi masturbo: questo è il modo principale per alleviare la tensione sessuale. Sì, è terribile, ma li proteggo da grandi delusioni..

Il desiderio e il desiderio non sono andato da nessuna parte. Credo di essere stato fortunato: non ho fatto niente di male a nessuno. Ma capisco perché alcune persone impazziscono e fanno cose cattive. Il sesso è una forza potente. Ho letto più di una volta di questi casi in cui i ragazzi come me hanno giocato con donne e bambini..

Non ho odio per il mio pene, anche se è un micropene

Veramente no. Ma, ovviamente, complica i miei rapporti con le altre persone e con il mondo in generale..

Articoli simili

  • Cosa dovrebbe sempre ricordare un uomo a letto?

    A volte gli uomini sono così scortesi che anche a letto dimenticano le carezze preferite dei loro partner e quindi si negano, prima di tutto, il piacere…

  • Sette motivi comuni per il sesso

    Era facile. Le donne perbene hanno fatto sesso con i loro mariti in servizio. Questo è come si chiamava: dovere coniugale. Doveva essere eseguito con le…

  • Uomini pronti a rallegrare la tua solitudine, dovresti lasciarli andare a letto?

    Abbiamo tutti delle pause tra i romanzi vorticosi. A volte hai bisogno di una pausa per riprenderti da una relazione fallita, ea volte semplicemente non…

  • La natura dell’apatia sessuale e il percorso verso il risveglio

    Quando un uomo ha vent’anni, i quarantenni sembrano persone rispettabili. A quarant’anni si rallegra: fino a cinquanta altri dieci anni interi. Ma…

  • Meditazione orgasmica: la nuova moda sexy

    “È come lo yoga o una doccia, solo molto più bello”, una ragazza di 34 anni di nome Lyubka sorride promettente. Lyubka è il suo nome completo, è…

! Non categorizzato